La rosa - Riflessioni sul cattolicesimo di oggi

Cattolici oggi
Vai ai contenuti

La rosa

  La rosa



  
Di Francesco Franco Coladarci.

La Rosa è il fiore che spesso compare nella figura di Maria, e abbiamo due colori.

La Rosa rossa
Sinonimo del grande amore che la nostra Madre celeste ha per tutti noi, anche per chi la offende, il rosso dovrebbe essere anche il nostro colore, l’amore verso la nostra Madre Celeste, poiché, quando abbiamo ansie, difficoltà, paure, quando la nostra croce sembra divenire più pesante, ecco, la nostra Mamma, ci soccorre, ci aiuta, ci sostiene, un amore di una Madre verso il proprio figlio, alleggerisce il peso della croce che ognuno di noi deve portare.

Nella Croce Gesù disse “Ecco tua Madre”, Maria dunque è colei a cui chiedere aiuto, è colei che Gesù disse essere la nostra Madre, l’amore di Maria verso il proprio Figlio si trasferisce a noi, figli, donati dal suo Figlio, Maria dunque diviene la nostra “Mamma”, uso “Mamma” poiché è questa parola che un figlio pronuncia verso la propria madre” Mamma”
L’amore di Maria raffigurata dalla rosa rossa, è l’amore di una madre per i suoi figli donati da suo figlio, tale amore spinge noi all'amore, affinché, l’amore verso Maria ci conduca nell'amore di suo Figlio, affinché il dono dello Spirito “Paraclito” ci conducano nell'amore del nostro Padre Celeste.

La Rosa Bianca
Il bianco è sempre stato indice di purezza, nel bianco puro non vi sono macchie, ne ombre di macchie, il bianco riflette la luce, non l’assorbe come il nero, colore che non riflette ma chiude ad ogni visibilità, il bianco puro, non si trattiene nulla per se, ma ciò che gli è dato viene ri-dato.
La Rosa bianca indica la purezza di Maria nella sua integrità, di anima e corpo, in lei non vi è macchia alcuna, ne ombra, ma è purezza assoluta, quella purezza che viene ri-donata, riflessa nei suoi figli, quella purezza che ha permesso al “Verbo” di incarnarsi nella sua creatura, affinché il Dio come creatura partecipasse alla natura umana per redimere la sua creatura.

Questa rosa, bianca immacolata, contiene delle gocce di rosso, come se volessero partecipare alla sua purezza.
Le gocce, non sono un prodotto esterno alla rosa, ma sono nella rosa come fossero un'unica fonte di due colori, Gesù, fatto carne, è carne di Maria, è sangue di Maria, nella natura umana Gesù è Maria, nella croce, nella sua sofferenza, è la sofferenza di Maria, il sangue che sgorga dalle ferite è sangue di Maria, ecco, che nella rosa bianca vi sono gocce rosse, come il sangue di suo figlio, il quale non può prescindere da chi l’ha generato, allora quelle macchie di rosso è lo stesso colore della purezza di Maria, di sua Madre, poiché nel bianco vie è del bianco color rosso, ad indicare che la purezza di Cristo tramutata dalla sofferenza in rosso è quel sangue, puro, immacolato che permette a noi, figli donati dal Figlio di rispondere al loro amore con la nostra vita di Amore e di Purezza.


Nessun commento